11 Feb 2016
febbraio 11, 2016

Un festival ai massimi vertici mondiali, un’occasione rara per vedere all’opera una vera e propria “All star” del deejaying globale, con sonorità che vanno dalla house, alla techno, per contaminarsi con l’EDM.
La musica elettronica e la club culture sono infatti ad oggi un vero e proprio “campo di frontiera” per l’entertainment, la produzione culturale, le dinamiche sociali: un fenomeno musicale, imprenditoriale e di aggregazione che ha rivoluzionato le regole del gioco. Un fenomeno che MIF vuole ritrarre nel pieno delle sue potenzialità, sfruttando in maniera innovativa la Fiera di Rimini “notturna” (nei giorni in cui si svolgerà Music Inside Rimini) e dando vita ad un evento che si pone tra i più grandi sforzi artistici ed organizzativi mai messi in campo nel settore, in Italia come in Europa.

L’organizzazione del festival, coordinata da Lemmo’s Agreement, ha selezionato alcuni fra i maggiori professionisti del panorama musicale nazionale ed internazionale. Dal prossimo mese di marzo saranno resi noti i nomi dei protagonisti.

Durante Music Inside Rimini non mancherà il Festival By Day, all’interno dell’area Clubbing, in collaborazione con il SILB (Sindacato Italiano Locali da Ballo), dove saranno presenti i principali club italiani ed esteri e dove MIF diventerà un laboratorio culturale: spazi espositivi dedicati alle record label più innovative e alle nuove tecnologie di produzione e riproduzione, hub dedicati alle più avanzate unit creative multimediali, workshop, lectures.